CAMBIO DI STAGIONE: PRONTI, VIA!

Ormai dal centro Italia a salire il primo freddo comincia a farsi sentire, e in giro per Instagram ho già visto i primi collant.

Qui ancora ci sono 30 gradi e io vado a lavorare al mare. Ma questa è un’altra storia.

Considerato che però non sono egoista, dall’alto delle mie mezze maniche, ho pensato di darvi qualche consiglio per evitare l’esaurimento nervoso da cambio stagione. Vi ricordate che vi avevo già detto cosa mettere via e cosa invece tenere nel vostro armadio per tutto l’anno?

Bene, se avete preso appunti siete già un passo avanti!

Adesso vediamo in poche mosse come smontare, sistemare, rimontare il vostro guardaroba e avere eventualmente delle scuse plausibili per un giro di shopping!

1) Liberate il letto da pupazzetti e cuscini (che se vivete con un uomo, o se avete intenzione di trovarne uno, è meglio che li facciate sparire al più presto) e cominciate a svuotare letteralmente armadio e cassetti sul vostro letto. Non ammucchiate alla rinfusa però. Cercate comunque di tenere un ordine, magari separando pantaloni, gonne, maglie e abitini.

2) Adesso prendete due sacchi neri e degli scatoloni da biancheria.
Un sacco nero dedicatelo al “LO REGALO A TE CHE E’ MEGLIO” –  l’altro al “LAVAMI“. Nel primo mettiamo tutto quello che da almeno due stagioni non indossiamo: abiti troppo grandi o troppo piccoli, cose alle quali siamo affezionati ma che effettivamente non vanno più di moda da un pezzo, abiti che semplicemente oggi non sono più adatti a noi. Aiuteremo qualcuno che invece ne ha davvero bisogno. Nel secondo invece mettiamo quello che abbiamo indossato di recente, che è troppo estivo e che quindi prima di esser messo via ha bisogno di una rinfrescata.

guardaroba carrie

3) Andiamo agli scatoloni di prima. Ponete al loro interno un bel foglietto anti-tarme e dividete gli abiti all’interno a seconda della tipologia, in modo tale che l’anno prossimo, quando si ripresenterà il momento tragico del cambio di stagione, saprete già dove andare a cercare cosa.

4) Approfittando dell’armadio e dei cassetti vuoti, armatevi di carta assorbente e sgrassatore e pulite bene a fondo tutto il guardaroba. Aspettate che si asciughi e cominciate ad aprire invece gli scatoloni invernali.

wardrobe1

5) Anche qui valutate cosa realmente avete intenzione di indossare quest’anno e cosa invece va nel sacco dei “regali”. Quello che avete intenzione di indossare, ricordate che avrà bisogno di una rinfrescatina in lavatrice.

A questo punto il vostro cambio di stagione è terminato, tutto è al suo posto. Avete mai pensato, durante questa operazione, a divertirvi creando degli abbinamenti diversi da solito? Cioè quella giacca, che mettete sempre con quel pantalone, e con quella maglia…magari proprio quella giacca vi sorprenderà se abbinata ad un abitino o ad un denim! Se avete paura di dimenticare il nuovo outfit, potete sempre fotografarlo e tenerlo così memorizzato in un momento di panico da “CHE MI METTO?!?”

Inoltre per recuperare spazi in più negli armadi, tenere in ordine le borse e fare in modo che tutto sia a vista, ci sono dei piccoli accorgimenti che potete utilizzare anche voi, come io ho già fatto nel mio. Tipo gli accessori di Ikea o Leroy Merlin che vi aiuteranno tantissimo spendendo pochissimo!

 

Quando avrete provato tutti i nuovi abbinamenti, quando tutto sarà a vista e riposto bene allora potrete stilare una nuova lista chiamata “NE HO BISOGNO” che giustificherà i vostri nuovi acquisti! Anche se, giocandovi bene la carta del mix and match di tutto quello che avete rimescolato e rivisitato, vi accorgerete di quante cose avete in realtà nell’armadio e della loro versatilità!

Giuliana Piazzese

Palermo

Giuliana è una style coach con tantissime passioni, sia nel lavoro che nella vita di tutti i giorni. Su Inciampando si diverte a dare consigli, trucchi di stile e chiacchierare come farebbe con un gruppo di amiche! E ogni tanto, anche di amici!

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>