BODYSHAPE: LA DONNA PERA (O TRIANGOLO)

Avete già scoperto quale forma del corpo si addice di più alla vostra?

Una volta fatto, se siete delle donne pera (o triangolo), siete nel posto giusto! Oggi parliamo proprio di voi. Spalle e torace stretti, punto vita più o meno accentuato e fianchi pronunciati.

pera

Adesso che abbiamo individuato le caratteristiche facciamo emergere i punti di forza e nascondiamo i punti deboli. Attenzione, non è detto che avere dei fianchi larghi debba per forza essere un difetto. Cantanti come Jennifer Lopez o Shakira hanno fatto del “sedere latino” il loro punto di forza e gli uomini sono letteralmente impazziti. Ma anche loro, per valorizzarsi al meglio, hanno bisogno di armonizzare la figura e riequilibrare le proporzioni. Ecco quindi i capi immancabili nel vostro guardaroba  e quelli che invece è meglio tenere lontani.

GLI IMMANCABILI

Abiti in stile impero, con fascia sotto il seno e gonna a svasare o a campana. Gonne dal taglio anni ’50 – lunghe fino al ginocchio e dalla forma a campana o  a ruota. Toni scuri e colori privi di luce dalla vita in giù, colori brillanti e chiari per il torace, i capelli e il make up. Se il seno non è abbondante, giochiamo con volant, rouches e stampe a fantasia. Per proporzionare le spalle, in caso di seno da una terza in sù possiamo sfruttare le maglie con le decorazioni sulle spalle. Se ne trovano moltissime per adesso, in tutti i negozi. Giacche sagomate più lunghe, taglio uomo (altezza a metà del fondoschiena). Collier grandi e scelti in base alla forma del vostro viso.

I MAI PIU’

Evitate le scarpe col plateau o le zeppe poichè non slanciano la caviglia e di conseguenza neanche le gambe. Potete però giocare con dei tacchi più grossi, per fortuna gli stilisti si sono sbizzarriti in questi anni quindi abbiamo di che scegliere. Evitate anche gli abiti dalle linee rette o troppo fascianti sui fianchi.

Altro trucchetto, soprattutto per una buona illusione ottica, è di evitare le cinture poggiate sui fianchi, le fasce di colore proprio all’altezza del fondoschiena e le tasche dei jeans ben posizionate sopra i glutei e non sotto o a metà. (Credo che alle tasche dei jeans dedicherò presto un intero post, mi sta molto a cuore il fattore “sedere sodo/o fingiamo che lo sia”.)

State già andando a fare una bella cernita del vostro guardaroba e di conseguenza un po’ di sano shopping?

Se invece avete delle domande, chiedete pure lasciando un commento qui o sulla pagina facebook di Inciampando e vi risponderò quanto prima!

 

Giuliana Piazzese

Palermo

Giuliana è una style coach con tantissime passioni, sia nel lavoro che nella vita di tutti i giorni. Su Inciampando si diverte a dare consigli, trucchi di stile e chiacchierare come farebbe con un gruppo di amiche! E ogni tanto, anche di amici!

24 Comments
  1. Ciao Marti, grazie per i complimenti 🙂 Sono contenta che ti piaccia. Non ho ancora dato consigli riguardo la tua tipologia che non capisco se rientra nella clessidra (allora si e lo trovi nella sezione IMAGE CONSULTING su in alto) o se in quella del rettangolo, per quello dovrai aspettare una o due settimane, cmq ho intenzione di dedicare qualche post anche alle alte alte e magre e alle bassine sia magre magre sia formose. Insomma vorrei riuscire ogni settimana ad accontentare tutte voi..!!! 🙂 Spero che continuerai cmq a leggere!baci, Giuliana

  2. Molto utile questo post! Data la descrizione, credo di rientrare in questa categoria [anche se il paragone con JLo e Shakira diminuisce notevolmente l'autostima!!] Cercherò di far tesoro dei tuoi consigli in fatto di abiti, ma per quanto riguarda le scarpe col plateau…non so rinunciarvi! 🙁 oltre che belle, le trovo anche più comode….soprattutto perché mi consentono di indossare tacchi vertiginosi, e per me che non sono esattamente "una stangona" (160 cm) fa molto! Che ne pensi?? Indossarle é proprio darsi la zappa sui piedi? 🙁

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>