#IDIECI: LE GONNE

Normalmente dovremmo cominciare dalla parte superiore del corpo ma dato che è stato molto richiesto come argomento ho deciso di partire dalle gonne. Analizzeremo le gonne adatte ad ogni tipo di fisico e proporzione in modo tale che ognuna potrà controllare se la possiede già nel guardaroba ed eventualmente programmarne l’acquisto

LA GONNA IMMANCABILE

Una gonna adatta a qualunque occasione, dalla mattina in ufficio all’aperitivo con le amiche, che sia versatile, comoda e femminile. Perfetta con una camicia, una tshirt, un maglioncino di cachemire o una giacca.

La gonna a tubo può essere indossata dalla donna clessidra e dalla donna rettangolo, soprattutto se alte e slanciate. Una gonna a svasare, con volant o decorazioni e linee trasversali è perfetta per la donna triangolo invertito mentre per la donna mela mi sento di consigliare la gonna con i volant in vita che è vero che segna teoricamente il punto debole ma nasconde la pancetta, anche se le gonne in generale per le donne mela robuste sono un po’ un azzardo. Sempre meglio dare la precedenza agli abitini. E infine per la donna pera una bella gonna anni ’50, magari a vita un po’ più alta e con la lunghezza al ginocchio, da evitare però quelle col plissè che donano solo alle donne triangolo invertito.

Nella gallery sottostante trovate non solo i marchi col prezzo ma anche le tipologie di donne per ogni gonna!

LE ALTRE OPZIONI – ACQUISTI SECONDARI

La prima selezione come potete vedere comprende quasi tutte gonne nere, proprio perchè devono essere gonne passepartout ma se vogliamo aggiungere colore e fantasia al nostro shopping possiamo basarci sulla forma adatta a noi e scegliere quelle che più ci valorizzano. Ricordate che delle gonne ampie e a svasare avranno bisogno di qualcosa di stretto sopra, tipo una camicia, una maglia stretch, un maglioncino elasticizzato mentre con le gonne a tubo potrete anche giocare con maglie e cardigan oversize.

Le fantasie e i colori danno nell’occhio quindi non andrebbero posizionati per attirare l’attenzione sul punto debole, eppure una bella gonna anni ’50 a fiori grandi riesce a mimetizzare il difetto donando davvero un’aria sofisticata.

Se avete delle gambe snelle e slanciate potete indossare le gonne sia con i tacchi che con degli stivali bassi (o le ballerine in primavera), se invece le vostre gambe sono più forti o muscolose e quindi tendono ad “abbassarvi” indossatele solo con i tacchi ed evitate le scarpe che cingono la caviglia. Le vostre gambe perderanno almeno una taglia allungandosi su su verso il cielo blu!

Minigonne solo per gambe snelle (lo so, è crudele ma se vi volete bene, e io ve ne voglio tanto, non fatelo) per tutte le altre gonne fino al ginocchio, sono decisamente più delicate ed eviteremo l’effetto prosciuttone. E per favore, mai mai mai e dico MAI calze color carne sotto.

Sui collant magari ci dedichiamo un altro post, che il discorso è molto più complesso di quel che sembra!

Ultima tip: essendo la parte inferiore del vostro corpo non avete bisogno di scegliere il colore dettato dalla vostra carnagione ma quello che più vi piace, a meno che non sia estate e il tessuto sia a contatto con la vostra pelle nuda.

Giuliana Piazzese

Palermo

Giuliana è una style coach con tantissime passioni, sia nel lavoro che nella vita di tutti i giorni. Su Inciampando si diverte a dare consigli, trucchi di stile e chiacchierare come farebbe con un gruppo di amiche! E ogni tanto, anche di amici!

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>