#IDIECI – L’OUTWEAR – COME SCEGLIERE IL CAPPOTTO

Ho aspettato che la stagione fosse propizia per scrivere questo post (visto che avrei dovuto farlo a Luglio ma non mi sembrava il caso). Abbiamo già parlato di come scegliere i maglioni, adesso per la rubrica de #IDIECI vediamo come scegliere il re dei capispalla: il cappotto. Quale dovremmo scegliere in base alle nostre forme?

———————————————–

Come per un bell’abito, il cappotto deve seguire le nostre forme, accompagnarle e nascondere i difetti. Ovviamente non ho dimenticato il fattore freddo, però possiamo scegliere di scaldarci ed essere chic allo stesso tempo no?

Qui trovate una guida per scoprire le forme del vostro corpo, così da individuare subito i vostri capi ideali!

DONNA CLESSIDRA

Una donna clessidra snella e proporzionata può permettersi praticamente ogni tipo di cappotto. A seconda della forma scelta, si avrà un mood diverso,  uno stile determinato.  Se però si vogliono esaltare le forme, allora il taglio da preferire sarà quello accostato al corpo, con una cintura in vita e dei dettagli a contrasto.

 

DONNA PERA – TRIANGOLO

La donna pera o triangolo deve evitare accuratamente tutti i tagli dritti e molto accostati al corpo. Questi infatti tenderanno a fare difetto proprio nella zona dei fianchi, creando antiestetiche piegature proprio dove noi non vogliamo che venga attirata l’attenzione. Ecco perché i tagli da preferire, soprattutto in presenza di un seno piccolo, sono quelli aderenti al busto e a svasare sui fianchi. L’altezza ideale per il cappotto è proprio poco sotto i fianchi, se le vostre gambe sono comunque non troppo robuste, altrimenti meglio sopra il ginocchio.

Ottima idea anche quella di utilizzare dei colori a contrasto, dove il colore più scuro si trova proprio all’altezza dei fianchi.

 

DONNA RETTANGOLO

La donna rettangolo è generalmente magra e slanciata. Questo significa che dobbiamo creare volume e forme, come? Con mantelle, cappottini corti, giacche con falde ampie e morbide.

Inoltre la donna rettagolo è tra le poche a potersi permettere la pelliccia, grande e avvolgente. Un’altra forma del corpo che può indossarla è la donna clessidra, a patto che sia snella e slanciata.

 

DONNA MELA

La donna mela, come la donna pera, se non vuole incorrere in antipatici e antiestetici drappi non voluti del tessuto, deve accompagnare le forme. Ecco perché i cappotti, soprattutto per le donne mela robuste, è meglio sceglierli dalla forma arrotondata in vita. Se invece siete delle donne mela snelle potete attingere anche al guardaroba della donna rettangolo per rubare tutti i giacconi dalle linee morbide e cascanti (come il cappotto di Chloè o il capo di Black Five, l’ultimo nella gallery qui sopra)

donna mela

 

DONNA TRIANGOLO INVERTITO

La donna triangolo invertito dovrà riproporzionare le spalle larghe e i fianchi stretti. Ecco perché anche lei può rubare qualcosa da un altro guardaroba, quello della donna pera. Si perché, per assurdo, alcuni tagli sono adatti a creare volume sui fianchi ma non tutti. Perfetto anche per lei il gioco di colori, ma invertito! E poi via a cappotti retti e rigidi, cappotti con fantasie, e anche per lei, cappotti dal taglio morbido e cascante come quelli della donna rettangolo e mela.

IL JOLLY

Il cappotto maschile è quel jolly che ognuna di noi dovrebbe possedere. E’ perfetto quasi per tutte e riesce a rendere unico anche un semplice outfit denim. L’effetto ottenuto è quasi da perfetta parigina! Se poi aggiungete, allo stesso look,  una collana con pietre e colori allora avrete l’outfit giusto per un aperitivo!

clessidra 3

Avete trovato il vostro cappotto? Avete ancora qualche dubbio? Possiamo chiacchierare qui tra i commenti o sulla pagina facebook di Inciampando!

Giuliana Piazzese

Palermo

Giuliana è una style coach con tantissime passioni, sia nel lavoro che nella vita di tutti i giorni. Su Inciampando si diverte a dare consigli, trucchi di stile e chiacchierare come farebbe con un gruppo di amiche! E ogni tanto, anche di amici!

2 Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>