hairstyling: i miei ricci – parte seconda

Tempo fa avevo già scritto un post riguardo i ricci perfetti, perché ero molto soddisfatta della piega naturale realizzata dal parrucchiere. In effetti di naturale, alla fine della piega, non c’era troppo perché le ciocche erano state quasi tutte ritoccate con il babyliss, ma ero comunque molto felice. (Il post lo trovate qui)

Poi, qualche giorno fa, ho messo questa foto su facebook. L’avevo caricata per ridere un po’, vista la faccia ridicola e il fatto che fossi in bagno (i famosi selfie in bagno). E invece molte di voi si sono incuriosite riguardo i miei capelli!

In effetti anche io ho notato che negli ultimi tempi il mio riccio è migliorato, per questo ho pensato di condividere con voi i prodotti che utilizzo e la tecnica di asciugatura. Pronte?

Capelli ricci

I PRODOTTI CHE UTILIZZO E LE ISTRUZIONI PER L’USO

Innanzitutto vi dico che non utilizzo il balsamo. Lo so, sembra un’eresia per chi ha i capelli ricci, e invece da quando non lo utilizzo li trovo più leggeri e corposi. Compro lo shampoo al supermercato, al momento utilizzo un Sunsilk per capelli colorati. Subito dopo applico una maschera ai semi di lino per togliere il crespo, ne ho diverse quindi scegliete voi la vostra preferita; tengo la maschera giusto il tempo di una spettinata veloce per togliere i nodi e risciacquo.

Subito dopo lo shampoo, tampono i capelli con un asciugamano, senza strofinarli troppo e applico un prodotto della L’Oréal, Siero Shine Perfection, che dona brillantezza e morbidezza ai capelli. Li avvolgo per un po’ nell’asciugamano, diciamo almeno cinque minuti, poi passo alla piega.

shine-perfection

A questo punto, sempre cercando di toccarli il meno possibile applico la schiuma, sempre della L’Oréal, StudioLine Style&Shine. La compro al supermercato, al contrario del siero che invece si acquista da un parrucchiere convenzionato L’Oréal.

studioline style&shine

Vi ricordo che la schiuma si applica così (dal post precedente):

“A seconda della lunghezza dei vostri capelli scegliete la quantità giusta, considerate che per una lunghezza media avrete bisogno di una bella mano piena di schiuma. Applicate la schiuma senza stressare il capello, senza aprirlo o strizzarlo tra le mani, appoggiate la schiuma e delicatamente massaggiate fino a completo assorbimento.”

A questo punto ci tocca asciugare i capelli, come vi dicevo qui:

“Via all’asciugatura! Munitevi di diffusore. Costa meno di € 10.00 e diventerà il vostro migliore amico (ovviamente dovete anche avere un ottimo phon). Usate il phon a media potenza e calore. Il phon troppo caldo incresperà e brucerà le punte, la potenza al massimo aprirà i vostri ricci rovinandoli.”

diffusore phon professionale

L’asciugatura è in assoluto la parte più lunga e magari noiosa, è importante però che non tocchiate minimamente i vostri capelli durante il processo e soprattutto cerchiate di asciugarli il più possibile.

Sarebbe inutile prendervi in giro dicendovi che ottengo quei capelli in dieci minuti, per quanto mi riguarda ce ne vogliono almeno 40, dallo shampoo fino alla fine, però il risultato è davvero soddisfacente.

Se proprio volete potete ritoccare qualche ciocca con il babyliss, ma io non lo faccio mai. Piuttosto lo uso quando voglio una piega morbida, ma questa è un’altra storia!

Soddisfatte? Se avete altre domande sarò felice di rispondere qui nei commenti o sulla pagina facebook di Inciampando!

Giuliana Piazzese

Palermo

Giuliana è una style coach con tantissime passioni, sia nel lavoro che nella vita di tutti i giorni. Su Inciampando si diverte a dare consigli, trucchi di stile e chiacchierare come farebbe con un gruppo di amiche! E ogni tanto, anche di amici!

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>