Inciampando a…Tenerife: valigia, voli, alloggi e come muoversi sull’isola

Se mi avete seguita (soprattutto) su Instagram avrete visto che ho passato buona parte della mia estate a Tenerife, sia per lavoro che per svago. Ho deciso di condividere con voi la mia esperienza, che essendo lunga un mese dividerò in diversi post così da avere tutto ben ordinato e facilmente consultabile a seconda delle esigenze!

La prima cosa da sapere è che Tenerife è divisa in Nord e Sud, a seconda di dove alloggerete e deciderete di passare la vacanza, scegliete l’aeroporto di riferimento. Io ho optato per Tenerife Sud.

IL VOLO

Tenerife è davvero ben collegata, con voli diretti offerti anche dalle maggiori compagnie low cost. Ad esempio con Ryanair volate da Bologna, Milano Orio al Serio, Pisa e Venezia. (Il volo più conveniente spesso lo trovate da Milano).

Se però siete di Palermo, come me, sappiate che dopo varie combinazioni quella più conveniente che ho trovato è stata via Madrid, sempre con Ryanair. Considerate però che dovrete fare due notti a Madrid, una all’andata e una al ritorno, poiché gli orari dei voli non coincidevano (controllate comunque il vostro periodo di volo perché potrebbero esserci differenze a seconda della stagione).

Parlerò del mio breve viaggio a Madrid in un altro post che vi linkerò appena pronto, così da non fare confusione con i post dedicati a Tenerife!

DOVE HO ALLOGGIATO?

Per quasi un mese ho alloggiato presso l’Island Village, zona San Eugenio Alto, Tenerife sud. Il complesso è composto da appartamenti privati e appartamenti per turisti. Ha due piscine private, il Bar Picasso dove ogni giorno è possibile prendere un buon aperitivo, la parruccheria/estetica That’s Amore e la reception H24. Io ho avuto la fortuna di avere un contatto amico che mi ha ospitato in una casa privata, ma se volete contattare direttamente la struttura trovate la loro pagina facebook qui, e potete prenotare anche tramite il sito Booking.com

Mi sono trovata benissimo, la zona è assolutamente centrale e ben fornita. Unico problema: l’island village si trova su una collinetta sopra l’autostrada che non è collegata dalla Guagua se non con una fermata sotto il ponte. Vi toccherà dunque una bella salitina a piedi che è fattibile a meno che non abbiate particolari problemi di salute, in quel caso vi consiglio di noleggiare un’auto.

L’ultima settimana della mia vacanza ho invece alloggiato al B&B Villa Las Flores, zona Las Americas.

Buenos dias #Tenerife! Let's go surfing!

A post shared by Giuliana Piazzese (@inciampando) on

Mi sono trovata benissimo per la posizione, anzi credo sia una sistemazione perfetta per chi opta per una breve vacanza di una settimana o un week end a Tenerife Sud. Si trova a due passi dalla stazione della Guagua di Adeje, dalle fermate dei taxi ed è praticamente sul paseo, cioè il lungomare di Las Americas, proprio accanto il Casinò.

COME MI MUOVO A TENERIFE E COSA E’ LA GUAGUA?

La Guagua è il bus. Vi chiederete perché non lo chiamano bus, ma quando arriverete sull’isola vi renderete conto di quante parole vengono completamente stravolte da spagnoli e canari. Una delle stazioni principali è quella di Adeje. Da lì partono la maggior parte dei bus che collegano moltissime zone del sud di Tenerife.

A seconda di come deciderete di trascorrere la vostra vacanza allora potrete:

Soluzione 1 – Resto al sud e mi muovo in Guagua: in questo caso vi basterà acquistare il “bono Guagua” di € 15,00 che può essere utilizzato anche da più persone. Il bono si fa in stazione o in uno degli uffici informazioni/escursioni presenti praticamente ovunque. Una volta fatto il bono salite sul bus e indicate la zona dove volete recarvi o il nome della fermata e in quanti utilizzate il bono. Il vostro credito verrà scalato di volta in volta e se il vostro importo dovesse essere inferiore alla tratta scelta potrete pagare la differenza in contanti. Cercate di avere sempre con voi monete e tagli piccoli, non sempre gli autisti hanno il resto dai 20 euro in su e rischiereste di dover scendere dal bus. E’ possibile anche fare di volta in volta il biglietto quando prendete il bus, direttamente a bordo, ma non vi conviene visto che paghereste di più la tratta, rispetto all’utilizzo del bono. Questo dovrete valutarlo voi, a seconda di quante volte avete intenzione di prendere il bus per spostarvi.
Soluzione 2 – Voglio girare tutta l’isola: qui vi servirà la macchina. La guagua arriva in zone come El Mèdano, Los Abrigos e Los Gigantes ma se volete raggiungere anche il nord, quindi Santa Cruz, Puerto de la Cruz, La Laguna e altri posti dei quali parleremo più avanti, allora l’affitto della macchina è necessario. Il sito migliore per prenotare l’auto è AUTOREISEN, vi servirà la carta di credito ma non pagherete nulla subito, solo una volta arrivati in aeroporto. Vi consiglio di prenotare online perché risparmierete parecchio – riuscirete a pagare anche 8/10 euro al giorno compreso di assicurazione e tutto il resto e le macchine sono ottime! Io ho preso l’auto tramite Autoreisen per 5 giorni e non ho speso neanche 50 euro! La benzina costa pochissimo rispetto l’Italia, ma se volete proprio risparmiare fino all’ultimo cent allora fate benzina al nord dove costa €0.98/litro (si, avete capito benissimo). Al sud comunque la trovate a €1,09/litro. (Ndr.Queste cifre si riferiscono a Luglio 2015)

Se ogni tanto volete muovervi in taxi non preoccupatevi! Il taxi è decisamente economico, finché girate nelle zone vicine. Sappiate però che dall’aeroporto di Tenerife Sud a un albergo zona Las Americas/Los Cristianos/San Eugenio vi chiederanno almeno € 25,00. Dunque valutate bene come spostarvi e se arrivate di giorno e non volete muovervi in auto, allora prendete il bus 111 che vi porta dritti alla stazione di adeje. Da lì troverete tantissimi taxi ad aspettarvi fuori dalla stazione e con 3/5 euro arriverete a destinazione. (Il biglietto dall’aeroporto sud alla stazione di Adeje costa circa 3 euro. Un bel risparmio no?)

COSA METTO IN VALIGIA?

Che la missione "bagaglio a mano per un mese" abbia inizio! 💪 #InciampandoaTenerife

A post shared by Giuliana Piazzese (@inciampando) on

Avevo scritto un post prima di partire, dove vi raccontavo di un bagaglio a mano per una partenza di un mese. Bene sono qui non solo per confermare la mia scelta ma anche per dirvi che forse rischiate di portare qualcosa di troppo! Alla luce della mia esperienza, ecco cosa vi consiglio di portare. Attenzione, la valigia si riferisce al periodo estivo, considerate però che mentre in estate trovate lo stesso clima su tutta l’isola, in inverno trovate 25 gradi al sud e l’inverno al nord! Si, l’isola si spacca proprio in due!

Ecco cosa mettere in valigia!

2 paia di shorts
4 canotte
1 cardigan in cotone per la sera
2 abitini da sera
un paio di sandali bassi
un paio di sandali con il tacco (solo se pensate davvero che siano necessari, io non li ho utilizzati)
un bikini (si solo uno)
un paio di infradito da mare
una borsetta tracolla per la sera

Ecco cosa indossare per partire:

un paio di jeans o pantaloni
un paio di scarpe comode da ginnastica
una maglia con manica a tre quarti (l’aria condizionata in aereo è brutta e cattiva!)
Una borsa capiente e che vada bene con tutto, anche per il mare

Se pensate che sia troppo poco, sappiate che lo shopping a Tenerife è super conveniente dunque è probabile che acquisterete parecchi capi e accessori durante la vostra vacanza. Per questo vi consiglio di non esagerare portandovi capi che poi non utilizzerete!

——————————————————————————-

Abbiamo parlato di come spostarci, dei voli e di dove alloggiare, ovviamente tutto secondo la mia esperienza. Nei prossimi post parleremo di dove mangiare e dove no, come e dove fare shopping, quali sport acquatici provare e dedicheremo un post solo al surf, nuovo mio amore. Se avete dei suggerimenti, delle esperienze da condividere o se avete qualche domanda allora non esitate a lasciare un commento qui sul blog o sulla pagina facebook di Inciampando!

Giuliana Piazzese

Palermo

Giuliana è una style coach con tantissime passioni, sia nel lavoro che nella vita di tutti i giorni. Su Inciampando si diverte a dare consigli, trucchi di stile e chiacchierare come farebbe con un gruppo di amiche! E ogni tanto, anche di amici!

1 Comment

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>