Beauty: Crema, scrub e fanghi The Body Shop: la mia recensione

L’arrivo di questo pacco è coinciso con l’inizio del “work in progress” di Inciampando. Così ho avuto molto più tempo per testare i prodotti della nuova collezione di The Body Shop. E come al solito sono qui a raccontarvi come è andata!

Una foto pubblicata da Giuliana Piazzese (@inciampando) in data:

 

Partiamo dalla crema esfoliante corpo African Ximenia. Sul loro sito leggiamo:

“Uno scrub delicato per il corpo, che esfolia la pelle idratandola allo stesso tempo. Rimuove le cellule morte con delicatezza, lasciando la pelle morbida e vellutata. Con olio di Ximenia dalla Namibia, Africa. L’olio di Ximenia, ricco di acidi oleici, apporta il livello perfetto di nutrimento e protezione alla pelle esposta alle dure condizioni ambientali.
Consigli d’uso:
Massaggiare l’esfoliante sulla pelle umida con movimenti circolari, partendo dai piedi, passando per le gambe, fino ad arrivare alla parte superiore del corpo, massaggiando in maniera più delicata su décolleté, collo e spalle.”

Ecco, una delle rare volte in cui la descrizione è fedele alla realtà. Io l’ho provato sia su pelle umida, quindi con un’azione più delicata, sia sotto forma di gommage su pelle asciutta. Ovviamente sulle parti del corpo più delicate come il decolletè o vicino l’inguine vi consiglio sempre di utilizzarlo con la pelle inumidita, ma per esempio dietro le braccia, sulle gambe e soprattutto su gomiti e ginocchia io l’ho preferito asciutto. La pelle, dopo che sciacquate via il prodotto resta morbidissima e profumata. Se dovessi dare un voto da uno a dieci sarebbe senza dubbio dieci!

Passiamo alla crema corpo Japanese Camellia e vediamo cosa dice la descrizione:

“Una crema per il corpo delicatamente profumata, che lascia la pelle morbida e idratata. Dalla nuova texture vellutata, si assorbe in maniera rapida. Con olio di camelia dal Giappone. L’olio di camelia viene usato da secoli dalle donne giapponesi, per idratare e ammorbidire la pelle con dolcezza.”

Ne basta pochissima, profuma per tantissimo tempo dopo l’applicazione e se usata in combinazione con lo scrub vi lascerà una pelle mai avuta prima. Eccezionale.

Della maschera purificante per il corpo Himalayan Charcoil dovrò fidarmi della descrizione, poiché non ho ancora avuto modo di provarla.

“Una maschera purificante al carbone e all’argilla, che aiuta a migliorare l’aspetto della pelle rimuovendo le impurità ed eliminando le tossine. Un’unione di carbone dell’Himalaya e argilla (caolino) per un effetto purificante.
Consigli d’uso:
Utilizzare la Maschera con il nuovo Pennello per Maschera Corpo, applicare una quantità di prodotto sulla pelle e spalmare su tutto il corpo aiutandosi con il pennello, concentrandosi maggiormente nei punti in cui la pelle appare più spenta e dall’aspetto più stanco. Lasciare che la maschera si asciughi per circa 5-10 minuti, quindi risciacquare
sotto la doccia con acqua tiepida.”

Certo, considerando che finora le descrizioni sono state più che fedeli, sono sicura di potermi fidare ma quando testerò anche questo prodotto vi aggiornerò sui social e modificherò la recensione!

I prezzi si aggirano tra i 20,00 e i 26,00 euro ma sono confezioni formato XXL da 350ml circa. Gli inci sono ottimi, contrariamente a molte case che spacciano per naturale robe che neanche le peggiori industrie.

Voi conoscete The Body Shop? Avete mai acquistato da loro? Il punto vendita qui a Palermo purtroppo non esiste più ma ormai comprare online è facilissimo quindi, se volete fare un giretto e magari acquistare anche qualche regalo per il Natale in arrivo, potete cliccare qui!

 

Giuliana Piazzese

Palermo

Giuliana è una style coach con tantissime passioni, sia nel lavoro che nella vita di tutti i giorni. Su Inciampando si diverte a dare consigli, trucchi di stile e chiacchierare come farebbe con un gruppo di amiche! E ogni tanto, anche di amici!

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>