Tutorial per imbranati – Personalizzare con le parole che amiamo

Ho sempre voluto personalizzare ciò che indosso; in alternativa mi piace scovare nei mercatini o nei negozi poco conosciuti abiti ed accessori con quel tocco in più. Diversi anni fa, quando ero totalmente folle (altrimenti non si spiega), investivo le ore notturne a confezionare bijoux e accessori personalizzati per me e per le mie amiche, poi ho pensato che forse in quelle ore potevo fare qualcosa di diverso, tipo dormire (o fare l’amore, per dire) e ho smesso.

Una foto pubblicata da Giuliana Piazzese (@inciampando) in data:

Quando la Marbet mi ha contattata, secondo me, ha sentito puzza di imbranata livello 100. La proposta era “ti mandiamo un po’ di cosine facili da usare e tu fai vedere come si fa un orlo o attaccare una toppa”.

La mia risposta è stata “E se invece che farci un orlo ci decoro qualcosa e lo faccio diventare più carino???“. Secondo me in quel momento una sarta sveniva da qualche parte.

Loro comunque, che forse hanno capito che non c’erano speranze, hanno accettato. Ed eccomi quindi ad inaugurare una piccola “Guida per imbranati” che vogliono imparare a personalizzare i propri indumenti, accessori e tanto altro!

Oggi partiamo da una cosina semplice semplice, personalizzare dei capi utilizzando delle parole che amiamo. Mettete da parte la praticità, oggi si lavora di fantasia!

COSA MI SERVE OGGI?

  • Indumenti vecchi sui quali sperimentare
  • Indumenti che vuoi personalizzare
  • Un pennarello indelebile per indumenti (io ho usato il Marker di Marbet, resistente anche al lavaggio a 90°)
  • Un righello con tutte le letterine e i numeri (compreso nel kit con il Marker Marbet)
  • Tanta pazienza e ispirazione

 

Prima di scrivere sulle camicie ho fatto due/tre prove su tessuti diversi (vecchie pezze, strofinacci da cucina ecc) e mi sono accorta, essendo io appunto imbranata, che sul cotone l’inchiostro tende un po’ ad allargarsi. Per questo motivo, quando ho scritto sulla camicia sono stata molto attenta e delicata nel tratto, senza marcare troppo.

L’utilizzo da loro suggerito è ovviamente “pratico”: scrivere il proprio nome dietro il colletto di maglie o camicie, soprattutto se normalmente ci si trova in situazioni affollate dove è possibile perdere gli indumenti (palestre, scuole di bimbi, divise da lavoro ecc).

IMG_20160626_140645

Io potevo davvero usare un pennarello in maniera pratica? Ci ho provato, poi accanto al mio nome sono spuntati due cuoricini. E quindi ho deciso che il pennarello serviva a scrivere parole che fossero di ispirazione, divertenti o romantiche. Così nel colletto, sulle maniche o nelle tasche spuntano parole come “Love, Life o Laugh Strong”.

Ho provato a scrivere a mano libera ma sinceramente il tratto che il righello con le lettere ricrea mi fa un po’ pensare alle vecchie macchine da scrivere e l’ho adorato!

Una piccola chicca: quando ordinate sul sito di Marbet non solo vi viene inviato il materiale richiesto ma anche tutto il loro catalogo con le istruzioni per ogni articolo. (Nonostante le istruzioni si trovino anche nelle confezioni singole degli articoli)

Voi che ne dite? Cosa scrivereste su una vostra camicia o su quella di chi amate?

Giuliana Piazzese

Palermo

Giuliana è una style coach con tantissime passioni, sia nel lavoro che nella vita di tutti i giorni. Su Inciampando si diverte a dare consigli, trucchi di stile e chiacchierare come farebbe con un gruppo di amiche! E ogni tanto, anche di amici!

No Comments Yet

Leave a Reply

Your email address will not be published.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>